Consiglio comunale – Archivio

Mercoledi 19 Marzo 2008  - lettera ai cittadini

Venerdì 18 aprile 2008 - Grazie

Giovedì 29 maggio 2008 – ricominciamo da noi

Martedì 17 giugno 2008 – ricominciare

Venerdì 11 luglio 2008 – il consiglio comunale di chiaravalle

Giovedì 24 luglio 2008 – dal consiglio comunale la Legge 188

3 aprile 2008 -  manifesto

Mercoledì 9 aprile 2008 – manifesto

04. agosto 2008 - quadrilatero 2

13 agosto 2008 – manifattura tabacchi, una realtà da difendere

22 dicembre 2008 – consiglio resoconto

Agosto 2010 – consiglio manifattura

alla stampa 16. settembre 2010  comunicato stampa

articolo antenne

articolo bilancio 2010

15 giugno  2010 manifattura comunicato stampa

02.04.2010 bilancio Chiaravalle 2010

30.07.2010 carissimi di Rino Diano

24.settembre 2010 – e’ ora di cambiare

05 febbraio 2010 maderloni riflessioni

09 settembre 2009 comunicato stampa - manifattura  quadrilatero

7 luglio 2009  petizione comunicato stampa

02 settembre 2010 – festa PD un errore politico

31 marzo 2008 Fiera a Chiaravalle

07 luglio 2008 manifesta grancetta

29 settembre 2009 - resoconto consiglio comunale

22 novembre 2010 – comunicato stampa circolo SEL

07  aprile 20010 - nuovo gruppo consiliare

23 ottobre 2009 - oraio sperimentale come intende la partecipazione

07 luglio 2009 - imbarazzante

07 luglio 2008  interrogazione via De Amicis

07 luglio 2008 – interrogazione quadrilatero

17 settembre 2009 - interrogazione apertura comune

07 febbraio 2011 – interrogazione acertamento

07 luglio 2011 - dimissioni interrogazione

24 novembre 2010 - interrogazione fiera

07 febbraio 2011 - interrogazioni risorse biogas

07 luglio 2009 - interrogazione discarica

15 maggio 2010 - lettera aperta al gruppo consiliare – risposte

07 luglio 2009 - manifesto quadfrilatero

07 luglio 2009 - manifesto sette mesi resoconto

11 novembre 2011 - riduzione assessori

07 febbraio 2011 – mozione via verdi

07 luglio 2009 -  mozione manifattura

11 novembre 2010 - articolo è una amministrazione che non funziona

14 agosto 2010 - al Gruppo consiliare

29 settembre 2009 - tre questioni al consiglio di Maderloni

09 aprile 2008 -comunicato  risposta alle accuse della Montali

07 luglio 2009 – Sadam  di Maderloni

07 luglio 2009 – sciopero

07 luglio 2008 - comunicato stampa  dopo sei mesi

24 giugno 2009 verbale consiglio

 

 

 

 Chiaravalle: il personale contro le ipotesi di esternalizzare il servizio di refezione scolastica

immagineL’Assemblea generale del personale, riunita dalla Rappresentanza Sindacale Unitaria e da FP CGIL e CISL FPL lo scorso 27 giugno, ha valutato lo stato del confronto con l’Amministrazione comunale ed in particolare ha discusso le ipotesi di gestione esternalizzata del servizio di cucina, che sarebbero all’esame di Giunta e Consiglio comunale.Il servizio, in particolare rivolto all’infanzia – vale la pena di sottolineare – è stato sempre organizzato e gestito in forma diretta ed ha garantito risultati eccellenti in termini di qualità e di costi. Insomma, un fiore all’occhiello per l’Amministrazione e un vanto per la collettività!L’attuale struttura centralizzata cura direttamente la preparazione di 150mila pasti all’anno (circa 800 al giorno) per mense scolastiche, Centro Arcobaleno, Casa Famiglia, oltre alla casa albergo per anziani, attraverso l’impiego di sette unità lavorative tra cuochi e operatori, e la collaborazione fornita da lavoratori socialmente utili.Una scelta sbagliata, dunque. Il servizio pubblico funziona bene, in modo efficiente ed efficace a tutela dei piccoli utenti e delle famiglie. Una scelta che non trova alcuna giustificazione plausibile. Non può, infatti, essere considerata tale la necessità di un intervento che dovrebbe consentire la definitiva messa a norma dei locali destinati alla cucina, un intervento comunque necessario anche nel caso di affidamento al privato.Meglio un serio investimento e la ricerca di ogni possibile altra soluzione, piuttosto che sprecare, gettando al vento, anni di esperienze e professionalità consolidate che hanno garantito ottimi risultati, mettendo al riparo, soprattutto i piccoli utenti, dai rischi insiti in operazioni di privatizzazione di servizi fondamentali come quello attualmente in discussione: il peggioramento della qualità del servizio, delle condizioni di lavoro per le unità impiegate, e l’aumento dei costi per l’intera collettività.Ne vale davvero la pena?Nel ribadire infine assoluta contrarietà, l’Assemblea invita l’Amministrazione a riconsiderare scelte ritenute penalizzanti per l’interesse pubblico, e da mandato alla Rappresentanza Sindacale di agire conseguentemente e nelle forme ritenute più adeguate.

da A. Raschia e P. Pizzichini
per Le Segreterie Provinciali Ancona
FP-CGIL     CISL-FP

 

Concordo con il personale dell’amministrazione comunale di Chiaravalle. Una battaglia giusta da fare. L’amministrazione Comunale deve decidere se vuole mantenere il servizio pubblico o no.

Se pensa di si, apra una discussione in Consiglio, con i genitori e  con i cittadini per trovare soluzioni possibili.

Sono le mezze parole che non portano da nessuna parte. E’ nella partecipazione che si fondano le radici della Sinistra e ogni tanto vale la pena fare una battaglia a viso aperto.

Claudio Maderloni